ECCENTRICA E COSMOPOLITA: ECCO BERLINO!
Crocevia della storia degli ultimi 60 anni. Un muro che ha diviso la città dal dopoguerra al 1989.
Centro scoppiettante di energia, di sperimentazione per l’arte, la moda, la musica e il design.
Scrigno di inestimabili tesori della storia dell’Umanità.
Stiamo parlando di Berlino, la città in cui distruzione, divisione, riconciliazione, memoria e riscatto si rincorrono in un panorama eccentrico e cosmopolita. Sotto la coltre austera e irrigidita da un passato oscuro e impossibile da dimenticare, Berlino è la città che non ci si aspetta.
 
Una destinazione giovane, hipster, in controtendenza, alternativa. La culla dei locali, delle discoteche, dei musei, dei festival all’avanguardia.
Un viaggio a Berlino non deluderà i turisti curiosi e affamati di bellezza.
Le strade sono splendide, ampie e tranquille; spostarsi è semplice, con la rete metropolitana. Ci sono due tipi di treni: quelli della S-Bahn (Stadtschnellbahn, ovvero "ferrovia veloce urbana") viaggiano in superficie, utili per i tragitti più lunghi, o per raggiungere i dintorni; e quelli della U-Bahn (Untergrundbahn, ovvero "ferrovia sotterranea") sono invece delle classiche metropolitane, e garantiscono grande facilità di movimento grazie a una rete capillare. Se preferite viaggiare in superficie, la rete integrata dei trasporti (BVG) comprende anche i bus e qualche traghetto.
 
Berlino è cultura. Pertanto troverete molti musei.
Cinque dei quali raccolti sull'isola dei musei, una delle maggiori concentrazioni al mondo di cultura! Favoloso il Pergamonmuseum. L’imponente sede raccoglie opere provenienti dall’Impero Romano, dall’Antica Grecia, dal Medio Oriente e perfino da Babilonia.
Un mix di arte e storia lo troverete alla East Side Gallery di Berlino, galleria all’aria aperta, nata dalle reliquie del Muro, lungo un tratto della Mühlenstraße. Qui, artisti provenienti da ogni parte di mondo hanno dipinto 106 murales. I più famosi sono il Test the Best di Birgit Kinder, che rappresenta una Trabi che sfonda il Muro, e Il Bacio mortale di Dimitrij Vrubel, che ritrae Erich Honecker e Leonid Breznev mentre si baciano appassionatamente.
 
Fermatevi all’Hamburger Bahnhof, immensa, dalla facciata illuminata da un progetto di luci realizzato da Dan Flavin.
Raccoglie moltissime opere di Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Keith Haring, Anselm Kiefer e altri ancora. Dal 1996 è il punto di riferimento per l’arte contemporanea in tutta Berlino. Nacque da una ex stazione ferroviaria dell’Ottocento convertita in museo.
Collezioni permanenti, mostre temporanee, una libreria fornitissima e un caffè!
Molto interessante è anche il Museo Ebraico (Judisches Museum). In questo edificio futuristico dalla forma a stella di David, troverete la storia degli ebrei in Germania e i contributi portati da questo popolo all’arte e alla cultura, dall’epoca romana all’Illuminismo, dal Medioevo fino alla tragica storia del Novecento e all’Olocausto.
Ma più impressionante è il monumento commemorativo dedicato agli ebrei d’Europa vittime dell’Olocausto, opera dell’architetto Peter Eisenman, che ha vinto il premio dell’AIA (American Institute of Architects). I visitatori camminano attraverso 2711 blocchi di cemento rettangolari, posti su una superficie ondulata, a creare un effetto claustrofobico di grande intensità e partecipazione emotiva.
 
Simboli di Berlino sono la Porta di Brandeburgo e la Torre della televisione.
La prima, ai tempi della Guerra Fredda, era l’emblema della divisione delle due Germanie mentre, dopo la caduta del Muro, è diventata la rappresentazione della Germania unita. Opera imponente, ha un maestoso arco sorretto da 12 colonne alte 26 metri, su cui svetta una Quadriga che raffigura la Dea della Vittoria a bordo di un carro trainato da 4 cavalli.
La seconda, alta 368 metri, è impossibile non notarla. Si può salire fino in vetta e ammirare dall’alto il panorama mozzafiato.
Molto bello, architettonicamente parlando, specie per la sua cupola in vetro e acciaio, è anche il Reichstag, sede del Parlamento Federale Tedesco dal 1999.
 
Splendido il Tiergarten. 210 ettari di verde, tra sentieri, laghi, ruscelli, prati, boschi , che rendono questo luogo una culla di pace, lontana dal caos e dal traffico della metropoli.
E poi, impossibile non passarci, Alexander Platz, da sempre la piazza più famosa di Berlino. Disordinata, frenetica, corredata da discutibili opere architettoniche.
Tanto da vedere, eh? Avrete fame…Qualunque siano i vostri gusti non perdetevi i wurstel presso i chioschetti disseminati un po’ ovunque in città e i Kebab, specialità turca, preparati in modo magistrale in tutta Berlino!
Per saperne di più, chiama subito "I Viaggi di Agata". 
☎️ 080.3354478 📧 giulio.cosentino@iviaggidiagata.it
📲 3341758150 (solo WhatsApp)
🏠 via G.Marconi, 26 - Molfetta (BA) 
Apri la mappa: https://goo.gl/maps/jjXGwTPv4K12

I Viaggi di Agata

Ragione sociale e sede legale: GRONCHI ROSA S.R.L.S. – Via Guglielmo Marconi, 26, Molfetta BA – P.IVA: 07956680727 - Iscrizione registro imprese: BA - 594032 – Licenza: 29047/17 – Assicurazione RC: ALLIANZ N° 731028579 - Pec: gronchirosasrls@pec.it - Agenzia/T.o. iscritta/o al Fondo di Garanzia Viaggi S.r.l.  ( www.garanziaviaggi.it ) con sede in Roma via Nazionale 60 - Certificato n. A/18.1293/1/2017 ai fini di quanto disposto dall’art. 50, commi 2 e 3, D.Lgs. 79/2011 e ss. mm. 

 

© 2018 by CrackDown Srl

  • Facebook